Recent Posts

lunedì 13 dicembre 2010

di non compleanni
e magiche disfunzioni postali

Premessa 1
La prima volta che ho ragionato in questo blog sul mondo com'è e come vorrei che fosse è stato più di tre anni fa a causa delle poste italiane.

Premessa 2
Capita che io, essendo nato vicino vicino a natale, abbia sempre avuto una questione aperta rispetto ai regali di natale e di compleanno. Nessuno ha davvero la testa per farti un vero regalo di natale e un vero regalo di compleanno quando sei nato il 21 dicembre.

Per anni: "ma il regalo vero lo preferisci per natale o per compleanno?" sigh (e stiamo parlando di una che mi amava e che, almeno, si preoccupava di farmi avere due pacchetti diversi).

A causa di ciò, per qualche anno, su iniziativa del mio amico carlo, ho avuto una sorta di "compleanno di medio termine", il 21 giugno. Come fosse un non-compleanno più non-compleanno degli altri, con regali, torta, amici festeggianti. È durato per un po', è stato bello finché è durato. Non mi è neanche dispiaciuto quando è finita, ché certe cose van prese così.

Fine delle premesse


Quest'anno capita che un'amica mia carissima, quando arriva giugno, pensa di rinverdire questa tradizione e, un paio di giorni prima del 21, prende una busta e ci mette un biglietto d'auguri, un paio di foto di me con sua figlia che io non ho e un regalone bello grosso (ancorché piccolo a sufficienza da stare in una busta). Quindi la spedisce con la rinomata posta prioritaria (anche se verrebbe da chiedersi prioritaria rispetto a che? visto che ormai c'è solo quella...).
Lei sta a roma e io a milano.

La busta è arrivata oggi.
Cinque mesi, tre settimane e quattro giorni dopo.

E io ho pensato (ma senza crederci eh...) che magari non è che alle volte le poste funzionano malissimo, ho pensato (ma per finta) che magari le poste funzionano così bene che sono quasi magiche (che poi è la stessa cosa che avevo pensato più di tre anni fa) e che quella lettera non è in ritardo di cinque mesi, tre settimane e un paio di giorni, e che invece è solo in anticipo di otto giorni.
Ché le poste hanno capito che io preferirei avere un vero compleanno a dicembre piuttosto che un compleanno di medio termine a giugno e così hanno pensato di aspettare un po' prima di farmela avere, tutto qui.

(peccato che nel frattempo Tania – preoccupata per la lettera andata persa – abbia annullato l'assegno che c'era dentro e mi abbia fatto un bonifico, ancora a giugno scorso)

5 commenti:

anonimo ha detto...

Andrea un abbraccio da una nata il 27 dicembre, che da una vita agogna alle tue stesse identiche cose :) mi ha fatto molto sorridere questa cosa che hai scritto..

anonimo ha detto...

ecco sono la stessa di sopra che non si è firmata e ha sbagliato anche il link del blog :) baci, Mastrangelina

403 ha detto...

Ciao Mastrangelina, ben ritrovata!
Un abbraccio da un tuo fratello dicembrino...

anonimo ha detto...

ciao Andrea rieccomi!
l'altro giorno la mia amica Susy che è nata il mio stesso giorno e con cui parlavo della noia di essere nate vicinissime al Natale mi ha regalato questo video da una canzone di Spike Jones (qui c'è un mimo che la usa per un suo spettacolo).. io adesso passo e lo regalo a te!

ciao!
mastrangelina

403 ha detto...

Grazie!
(adoro Spike Jones)
(e ho un cugino nato il 25 :)

ShareThis