Recent Posts

domenica 20 novembre 2011

la diaspora

Rifacciamo il punto, e dico "punto" perché presto qui si andrà a capo.

Queste ultime due settimane, di panico degli utenti e di silenzio di splinder, hanno dato il colpo di grazia al mio legame con questa piattaforma. Quindi, indipendentemente dalla spicciola sorte di splinder, io a breve me ne andrò.

Non prima, però, di essere rimasto qui a godermi fino all'ultimo questo clima da ragnarök che ci separa dal fatidico 24 prossimo venturo. Error 403 chiuderà i battenti il 25 novembre 2011 (ovviamente, sempre che splinder non chiuda prima).

Cosa ho fatto in questi giorni?
Per prima cosa ho aperto blog di prova un po' ovunque nella blogosfera ché, non essendomi preparato per tempo, ho dovuto prendere dimestichezza, in quattro e quattr'otto, con le possibili alternative a qua.

Per seconda cosa ho copiato ogni mio post e commento su iobloggo.com (su come fare ne ho parlato qualche post fa). Iobloggo però non mi piace molto, me lo son tenuto come ultima ratio, come back-up nel caso questa piattaforma fosse crollata prima del tempo, ma ho continuato a cercare.

Alla fine la mia idea era di spostare i miei blog da splinder a wordpress, anche se la mia anima pigerrima si ribellava alla sola idea di installare un webserver in locale (con database e tutte quante cose) per poi fare il passaggio grazie a questo plug-in. E mentre procrastinavo l'inevitabile mi è venuta in soccorso logga.me.

logga.me è una neonata piattaforma di bloggin che poggia su wordpress e che è stata in qualche modo miracolata dal disastro splinder. I primi momenti di diffusione del panico su questi lidi logga.me ospitava una trentina di blog, nel momento in cui scrivo, a pochi giorni di distanza, sono decuplicati.

I ragazzi di logga.me hanno colto la palla al balzo e hanno creato a razzo un plug-in che importa i blog direttamente da splinder a logga.me (ossia in formato wordpress!) senza dover installare nulla in locale. Il plug-in è semplice da usare e, alla fine, funziona anche per blog abbastanza cicciotti come questo o come il mio OT. Anche se, mentre lavora, il plug-in richiede un po' di collaborazione da parte dell'utente. Di fatto bisogna stare lì a tenergli la manina. Spesso ti chiede "vado avanti a importare?" tu ci clicchi su e lui va avanti, ogni tanto ti dà un errore ("Operation timed out after 60 seconds") ma tu pigi il tasto F5 e lui riprende tranquillo.
Armandosi di santa pazienza, importando un anno alla volta, mezzo anno alla volta o anche un mese alla volta (se il mese era pieno di post o se il server era in un momento trafficato) alla fine io ho portato a casa tutto (in realtà tutto meno due post, non ho capito ancora quali).

E una volta che tutto il tuo blog da splinder lo hai fatto migrare su logga.me a quel punto lo puoi salvare in locale in formato xml, che - tradotto per chi non mastica - vuol dire che lo puoi anche esportare sia verso wordpress.com sia verso blogspot.

E perché uno dovrebbe andarsene da logga.me dopo che ha trasferito lì il suo blog?

Logga.me ha un po' di pubblicità (ad-sense di google) non fastidiosa quanto il bannerone in testa ai blog di iobloggo, ma c'è. All'inizio mi pare fosse anche peggio di così, e già l'hanno resa più discreta (d'altronde sono questi annunci che permettono alla piattaforma di essere gratis) e non è detto che la cosa migliori ulteriormente in futuro (bisognerà vedere come si stabilizzeranno le cose passata questa "emergenza esodo splinder"). Altro problema: non sono riuscito a "privatizzare" i miei blog, ma potrebbe essere che non sia stato io abbastanza sveglio (ché impararsi la gestione di tre diverse piattaforme, in contemporanea, mi ha un po' disorientato).

In compenso lo staff tecnico di logga.me c'è e si sta dando molto da fare per aiutare i nuovi blogger a mettere in piedi i loro blog lì. Wordpress.com dice che gli ci vogliono tre giorni per rispondere a una richiesta via mail, logga.me risponde anche prima di tre ore (a me un paio di volte ha risposto subito).
Insomma, pubblicità a parte, logga.me mi sembra una scelta fattibile per chi volesse passare da splinder a wordpress (magari esportando da subito il file xml del proprio blog, in modo da potersi spostare su wordpress.com se logga.me si dimostrasse non all'altezza delle aspettative, del resto è piattaforma piccola e giovane, è bene non fidarsi del tutto).

Io fino a ieri ero convinto che questa sarebbe stata la mia sorte: passare da splinder a wordpress (oltre che su logga.me ho fatto esperimenti anche su wordpres.com, dove ho comunque importato un paio di miei blog, così, per vedere l'effetto che fa). Però c'è un però: i temi.

I temi (ossia i template) di wordpress mi danno i nervi. Dopo un pomeriggio di smanettamenti non ne avevo ancora trovato uno adatto a 403 e i temi di wordpress non sono di buon carattere neanche un po'... non è che se c'è una cosa che non ti garba metti mano al codice e la sistemi.

E quindi: blogspot sarà:


errore403.blogspot.com


è dove dovrei continuare a postare (chissà) e dove dovreste trovare i cinque anni di di 403.splinder.com (al momento nel passaggio da wordpress ho perso una ventina di post, con calma cercherò di capire quali). Qui dentro troverete anche i post che, all'epoca, furono pubblicati su and.splinder.com un blog di argomento fumettistico di effimera vita.


ot403.blogspot.com


è dove sposterò l'archivio di ot.splinder.com storico blog-quasi-tumblr che ho abbandonato da più di un anno e che non ho intenzione di riprendere. Quantomeno non a breve.

Entrambi i nuovi indirizzi non sono ancora accessibili, ci sto lavorando e, già lo dissi, fino al 25 io resto comunque qui.

Infine.
Il popolo di splinder è arrivato alla sua diaspora, ma più che all'esodo di un popolo eletto, qui sembra di assistere alla dispersione delle genti dopo il crollo della torre di babele (lo so, questa cosa dell'affondamento di splinder mi rende un po'  biblico e millenaristico).
Ci si affanna a lasciare in giro le nostre nuove url, ci si scambia indirizzi di posta in attesa del fulmine che farà sparire anni di contatti e pvt. E c'è chi, come Zoe, ha pensato di mettere in piedi un tumblr in cui raccogliere le segnalazioni di tutti i nuovi indirizzi degli ex splinderiani. Una sorta di rùbrica della diaspora, la trovate (e potete segnalarvi) qui:


exsplinder.tumblr.com

7 commenti:

alsoit ha detto...

logga.me... interessante

anonimo ha detto...

LOGGA mi sta simpatico anche solo per i tag che usa sotto i post relativi a splinder:

aiuto chiudono splinder, allarme fra gli utenti: è la chiusura definitiva di Splinder?, Caro signor Splinder..., ciao a tutti come posso spostare con urgenza il mio blog di splinder?, come posso salvare i miei blog scritti in anni di splinder?, drammone Splinder, eutanasia del mio blog di splinder, help me splinder chiude, Messaggio inquietante, migliaia di post perduti su splinder?,  perchè splinder ci ha traditi?, salvatemi il blog, se chiude splinder mi uccido, se splinder chiude che fine fa il mio blog?, sono disperato anni di blog su splinder dove li metto?, Si vocifera che ..., Splinder blocca iscrizioni e servizio pro, splinder chiude, Splinder Importer: Call to Arms, Splinder sta morendo?, splinderatevi, splinderiani unitevi, …e neppure Splinder sta molto bene


però è palesemente inadeguato... va lentissimo con solo 100 blog e 300 utenti, spero riescano a potenziarsi

403 ha detto...

@chiunque tu sia, ciao. Non penso che la lentezza (oggi davvero esasperante, lo ammetto) sia dovuta al numero di blog (al monento 287 con 796 utenti registrati) ma al fatto che i nuovi utenti stanno tutti spostando li i loro blog (con relativo sovraccarico dei server). Tieni anche presente che è la domenica prima del presunto armageddon di splinder... di bit ne stanno girando parecchi.

@alsoit, interessante sì, ma oggi quasi collassato, come si diceva, i giorni da qui al 24 sono pochini... forse le notti saranno più praticabli... ma per essere certi di aver messo in salvo tutto prima della presunta fine, bisogna darsi da fare.

[IMMAGINE]

darthcrane ha detto...

Io sarei andato direttamente su blogspot, non so come sono organizzati per l'import da altre piattaforme però mi sembra uno dei più decenti e stabili :))

403 ha detto...

Blogspot importa un suo formato xml, quindi importa i file xml di wordpress ma solo dopo che li hai passati da un certo convertitore on-line (che però non tratta file superiori al mega, è un po' una palla).

iltrenoavapore ha detto...

Ciao, probabilmente lo conosci, ma segnalo egualmente
Instant wordpress
che ti installa in locale wordpress, credo la 3, senza bisogno di fare niente e di sapere niente. ti ritrovi immediatamente un blog locale che gestisci come credi (con la velocità del locale, a me in questi giorni wordpress va da pena).
Aggiungendo l'apposito plugin (splinder_installer mi pare) ti importi splinder (server permettendo) e poi come sai e hai detto.

Ciao

403 ha detto...

Grazie a nome dei miei lettori utenti Windows (cosa che io non lo sono)... se non ho capito male, per gli utenti Mac potrebbe funzionare l'analogo DesktopServer Limited http://serverpress.com/downloads/ (che funziona anche per Windows).

Grazie ancora!

ShareThis