Recent Posts

mercoledì 16 marzo 2011

sbadato sbadato

Anche oggi ho dimenticato il cellulare a casa (quindi parenti e amici avvisati: non risponderò e non leggerò sms fino al pomeriggio). Succede sempre più spesso. Ho provato a capire cosa c'è dietro, ma non mi è facile.

Forse è il mio super io che cerca di tenermi concentrato sul lavoro e lascia altrove i possibili elementi di distrazione.

Però, se è così, devo trovare il sistema di dimenticare l'internet sul metrò, la prossima volta che lo prendo.


8 commenti:

ehvvivi ha detto...

la tag senescenza mi rende nervosa.
io scordo spessissimo il telefono. al lavoro, a casa, in auto.
l'ho anche buttato nel cassonetto dell'immondizia per ben due volte.
la prima, l'ho infilato nella busta dell'immondizia e l'ho gettato nel cassonetto.
me ne sono resa conto solo dopo una mattinata (spesa a cercarlo).
per fortuna quel mattino nessuno nella mia via aveva sentito l'esigenza di liberarsi dei rifiuti domestici e sono riuscita a recuperare con un gancio la mia borsina che giaceva sul fondo (nella borsina, solo materiale secco, per fortuna).
la seconda volta ero al telefono mentre gettavo la borsa nel medesimo cassonetto.
dettofatto.
borsa+telefono.
mah...

anonimo ha detto...

ehvvivi Sembra che al tuo super io non piaccia il tuo cellulare :DD

anonimo ha detto...

Questa utenza anonima è noiosa.
Credo sarò costretto a farmi un account su splider solo per commentare blogs altrui :)

- Luigi

ehvvivi ha detto...

io il cellulare lo subisco.
l'unico motivo per cui ce l'ho è che vivo sola e non ho un fisso e che spesso me ne vo in giro di notte da sola e temo che mi possa succedere qualcosa (forare, andare fuori strada eccetera).
insomma, tengo il cellulare solo per codardia.
diversamente credo l'avrei cestinato da tempo.

403 ha detto...

E invece a me il cell sta bene (di fatto lo uso molto di più come orologio e, in via subordinata, come rubrica telefonica che non come telefono – e il telefono solo per gli sms, pressoché mai per le telefonate) non è una presenza né invadente, né pesante, per me... è per questo che è strano se comincio a dimenticarlo sì spesso.

Il tag senescenza vale solo per me, si può essere vecchi a vent'anni e giovani a ottanta, è soggettivo.

(chissà perché mi viene da usare il maschile con "tag"?)

ehvvivi ha detto...

è che ogni volta che tagghi qualcosa alla voce senescenza, io mi ci riconosco.
minchia!
:P

liberipensieri ha detto...

Senza il cellulare io mi sento persa. Perché lì c'è tutto. Ciò che devo ricordare, ciò che sarebbe meglio dimenticare ma devo ugualmente ricordare, ciò che devo fare....
E gli sms sono una delizia.

(dimenticare internet in metrò? più facile dimenticare il metrò)

Un sorriso.

403 ha detto...

ehvvivi: vedremo se la prima volta che taggo qualcosa con "coda di paglia" ti senti chiamata in causa o meno...

liberipensieri: benvenuta qui! lo so che è più facile dimenticare il metrò, ma è internet che uso per distrarmi... il metrò ancora no... quando mi metterò a fare giri a caso in metropolitana pur di non lavorare allora sarà venuto il momento di internarmi...

ShareThis