Recent Posts

mercoledì 30 maggio 2007

e tu sei la persona preferita di qualcuno?

L'altra sera ho finalmente visto Me and You and Everyone We Know (2005) lungometraggio d'esordio di Miranda July.
Miranda July è una performer, una scrittrice, una cineasta (Me and You and Everyone We Know lo ha scritto, diretto e interpretato) è strana, intelligente e sensibile. E il suo film è strano, intelligente, sorprendente e sensible.

Parla sopratutto d'amore, ma non solo e comunque quasi mai come ci s'immaginerebbe. Lo consiglio proprio.

copertina

Un paio di settimane fa è uscito in Italia un suo libro di racconti, Tu più di chiunque altro a me lo regaleranno uno dei prossimi giorni e, probabilmente, sarà l'occasione per interrompere il digiuno di narrativa che ho intrapreso da qualche anno.
Avevo annunciato QUI l'uscita dell'edizione americana, No One Belongs Here More Than You, perché la July ha realizzato apposta un simpatico sito tutto scritto a mano sul suo frigorifero e sui fornelli della sua cucina (ve l'ho già detto che il web manoscritto è il futuro, vero?).


La July è anche coautrice di qualche progetto web, ma quelli - pur animati da buone idee di fondo, come l'imparare ad amarsi di più o il ricordare persone da cui siamo separati - li trovo meno affascinanti (Learning to love you more e How Will I Know Her?).

Nel 2005 ha scritto i dialoghi che sono poi stati messi in scena da Miguel Arteta realizzando il corto che trovate qui sotto: Are You the Favorite Person of Anybody? neanche quattro minuti di film costati 150 dollari, quando si dice basso budget.
Miranda interpreta la prima intervistata. Il cortometraggio è anche contenuto nel primo numero di Wholphin "DVD magazine of unseen films".

Strana domanda "sei la persona preferita di qualcuno?"... quel "preferita" poi non mi piace molto, quindi nella mia testa lo cambio con qualcosa di più impegnativo ma che per me è più chiaro: "tu sei la persona più importante per qualcun'altra?"...
Me lo sono chiesto, e la risposta è sorprendente simile a quella che dà il pensonaggio della July nel film. Anche io penso che l'unica persona per cui io sono la persona più importante è una mia ex fidanzata... Poi ho anche pensato che ormai ho un'età che potrebbe capitare che la mia prossima fidanzata sia una donna con un figlio e a quel punto potrei assomigliare anche al secondo intervistato del film, che non è la persona più importante per la propria fidanzata. Dieci anni fa questo era un pensiero che mi avrebbe disturbato, oggi non è più così. Più passa il tempo meno le cose della mia vita si fanno nette e schematiche...

Miranda July incontrerà il pubblico a Milano l'11 giugno, alle 21 allo Spazio Krizia, però non so se ci vado.

QUI il sito ufficiale di Miranda July.
QUI il sito ufficiale di Me and You and Everyone We Know.
QUI la sua scheda nel sito Feltrinelli.

25 commenti:

Mollie ha detto...

Sob, il mio troppo misero inglese non mi permette di capire granchè del video. Comunque tornando alla domanda: sei la persona più impotante per qualcuno? Mi viene da chiedere: hai una persona che sia per te la più importante?

Così, chiacchierando fra gli scatoloni, con una tazza di tè tra le mani.

Ciao.

403 ha detto...

e la risposta è sì, sempre quella mia ex fidanzata lì...


(però è difficile che uno non abbia una persona più importante, perché contano anche gli affetti familiari, e in ogni caso è un concetto relativo, la persona più importante potrebbe non essere poi così importante se le altre contano poco o nulla... ma non è il mio caso, comunque)

Mollie ha detto...

Gli affetti...è questo il dubbio, LA persona, implica che sia solo una, come dire, "sopra" le altre.

PS - visto che mi sto facendo un chilo e mezzo di affari tuoi, se tu sei la persona per lei e lei lo è per te come mai è ex?

403 ha detto...

a. Ti assiucro che nella vita ho incontrato gente per cui, per esempio, la mamma era un affetto che si staccava dagli altri, magari anche a quant'anni e passa :)


b. E comunque si sta parlando di "UNA" e non di "LA"... l'aspetto forte del film, per quel che mi riguarda, è che non indaga sul fatto che si sia o non si sia all'interno di una relazione speciale (insomma d'innamoramento, fidanzamento o simili, sarebbe banale) quanto il fatto che si sia o non si sia la persona preferita di nessuno. Il secondo intervistato risponde con certezza che no, che lui non è la persona preferita di nessuno, e poi prende una seconda arancia per la propria fidanzata.


c. È ex perché le storie d'amore, a volte, finiscono e questa è finita (per altro con ampio spargimento di sangue :) tanti anni fa. Per quanto mi rigiarda il sentimento che mi lega a lei è da tempo "parentale", non mi ci rifidanzerei come non mi fidanzerei con mia sorella.


d. Come dicevo più passa il tempo meno i rapporti umani della mia vita sono schematici, "intensa amicizia con donna = fidanzamento" è schema che non mi appartiene :)

403 ha detto...

e. Certo, conta anche il fatto che al momento siamo entrambi sfidanzati, ogni equilibrio è temporaneo... si sà... :)

biancac ha detto...

non lo so, la trovo una domanda un po' sciocca. Nel senso che l'importante è che Tu abbia una persona importante per te al di sopra di chiunque altra, ma non che tu lo sia per qualcun altro. Almeno, questo è ciò che conta per me.


Ti faccio un esempio alquanto banale, e ovvio, se vuoi: mio figlio è e sarà sempre (non per cliché) LA persona più importante al mondo per me, e se quando era piccolo lo ero anche io certamente per lui, con gli anni questa cosa potrà cambiare. Lui saprà che io sarò sempre pronta per lui, ma probabilmente le cose cambieranno. Eppure non me ne frega niente. Mi spiacerebbe davvero invece non avere una persona che IO posso considerare importante. Questo sì.

O forse chissà. Non possono esserci persone importanti, senza una che lo sia più delle altre?

biancac ha detto...

e mentre guardavo il corto mi son chiesta: ma chi è single ha forse bisogno di sentire di essere la persona preferita di qualcuno e chi non lo è non ha questa necessità?

Forse.

8e49 ha detto...

l'hai vista in questo video?

(qui, eventualmente, trovi anche il link per scaricarlo)

(non ti metto il link diretto, ché così è anche un modo per segnalarti ticklebooth, a volte ci si trovano cose interessanti)

403 ha detto...

biancac sì, non è una domanda intelligentissima, e penso anch'io che sia più importante avere qualcuno che conta per te piuttosto che contare per qualcuno.

Il filmato non mi pare che sostenga in contrario, anzi.

Io l'ho trovato divertente, mi piace il modo in cio la July passa dall'essere convinta di quello che dice all'esserlo molto meno, mi piace come non se ne vada dopo aver risposto, come dire "e allora?" Mi piace l'assoluta serenità e convinzione con cui il secondo intervistato afferma di non essere il preferito da nessuno... Non credo che il film voglia dire che i single hanno bisogno di sentirsi importanti e gli accoppiati no, ma forse, e più semplicemente, vuol dire che quella che apparentemente è una domanda nodale invece non lo è. Che è sciocca, come dici tu...


8e49 sì l'avevo vista (mentre non avevo il link per scaricarlo e ticklebooth lo avevo sentito nominare ma non c'ero mai stato, quindi grazie e grazie) per quanto lei sia sempre molto carina il video dopo un po' mi annoia... troppo intellettuale? :)

anonimo ha detto...

Preferisci Miranda o Sarah, visto che hai un evidente debole per le jewish princesses? Con chi andresti a letto prima?


[Ipo]

403 ha detto...

Ipo, lo sai che sono malato e che non riesco a desiderare di andare a letto con le sconosciute :)


inoltre è una domanda molto difficile, perché della July "off stage" ho visto pochissimo (e in compenso la Silverman mi sembra sempre "on stage" anche nelle interviste)...


diciamo che sposare forse sposerei miranda... mentre se fossi in grado di esprimere apprezzamenti meramente sessuali forse alla tua domanda risponderei sarah... ma son malato...

VeryPervinca ha detto...

lo sapevo, lo sapevo, lo sapevo!

baci

neronda ha detto...

Oh che bello un post su un libro, finalmente!! Ho già sentito parlare della July da qualche parte e poi l'ho dimenticata, ma la corrente della serendipità me l'ha riportata, quindi credo che leggerò il libro....

403 ha detto...

very lo sapevo che lo sapevi :)


nero' ti si fa contata con poco :) se consideri "un post su un libro" questo qui, in cui si nomina un libro che non ho neanche mai visto :-)

neronda ha detto...

Ma è che in realtà il post mi paiceva e anche tutta la discussione che è seguita sulle persone importanti e volevo scrivere qlcs pure io in merito ma mi sono accorta di essere ingarbugliatissima e non in grado e però volevo scrivere qualcosa e uffa insomma mi è venuta così.... perchè se penso alle persone preferite e alle storie finite mi sento che vado alla deriva su un pianeta straniero, quindi è meglio parlare di libri, ecco.

403 ha detto...

è meglio parlare di libri


va bene, parliamo di libri... visto che tu non leggi mai fumetti (e fai male) ho appena segnalato un paio di opere meritorie nei commenti all'ultimo post di biancac (il post però non so se consigliarvelo visto che parla di Pillole Blu, un altro gran bel fumetto, smontandone un colpo di scena iniziale - non uso spoilera che poi lo so che qualcuno se ne ha male :-P)

antonomasia ha detto...

sono figlia unica, mamma e papà contano?

403 ha detto...

per me contano, si parlava di affetti nel senso più ampio...

anonimo ha detto...

grazie a te ho conosciuto miranda. grande tipa.

403 ha detto...

Katiuuu, se non l'hai già fatto, guardati Me, You and Everyone We Know che ne vale proprio la pena...

ehvvivi ha detto...

a me-mi sconforta il pensiero di non essere prioritaria per nessuno.
per mamma e papà è prioritario mio fratello (cosa universalmente riconosciuta), per il frater è la sua morosa e via così, in una catena di podi mai olimpionici.
poi mi si abbassa l'autostima. per dire.

403 ha detto...

Su, coraggio vivi... non fare così... sei almeno la più importante per te? (lo spero :)

ehvvivi ha detto...


sono un ripiego, non avendo (al momento) altri su cui riversare la vagonata di emozioni melassose che mi porto appresso.
apposta vado in terapia. mica per fare lana, eh!
:)

403 ha detto...

be', ti capisco, io in questo periodo mi frequento solo perché non ho alcuna alternativa praticabile (ma appena posso mi mollo :)

ehvvivi ha detto...


ruberoti quest'ultima affermazione.
sàllo.

ShareThis