Recent Posts

lunedì 24 dicembre 2012

pensieri di natale (short version)


Quest'anno io il Natale non lo sento
non so se l'ho sentito l'anno santo
non so avevo sete e l'ho tossito
non so se avevo tisi sotto sotto
non so se ha senso un sasso sotto sale
ma è assai un tassa al sette sul Natale

comunque è sempre buono il panettone
sia il tipo alto ricco di canditi
che il tipo piatto pieno di pepite
sia il tipo tappo piatto di patate
che il tipo topo vuoto di ripieno
sia il topo gatto tipo sotto vuoto
che tu Panatta vieni sotto rete

le donne vanno in giro con pellicce
c'è il lupo, c'è la lince e c'è la pulce
c'è il cielo che c`ha pace e poca luce
e puccio i ceppi in cima al picio pacio

la casa si prepara in gran premura
prenoto le primizie e lepri miste
presempio l'hai presente il mio presepio
presagio di prestigio e di re magio?
preciso le preghiere predisposte
predico le presunte tue risposte:

com'è la tua cometa? è a metà cotta
ah sì? nello scenario. E l'asinello?

di gran regali credo di non farli
farò regali allegri a pochi cari
un lager con il lego regolare
rallegrerò le gole in galleria

pel freddo ed anche un poco per puntiglio
ha acceso il suo camino la famiglia
sto molto meglio in maglia – fa la moglie
ti sbagli è meglio luglio – dice il figlio
migliaia di famiglie col maglione
somigliano a dei gigli sul balcone

peccato, ho poca coppa pel cenone
e scappa per i campi il mio cappone
lo placco e con un cappio poi lo impicco
lo accoppo e poi lo spacco a pacche e colpi
lo scalpo e poi lo impepo a poco a poco
che pacchia, ho poca coppa,
ma ho il cappone
e poco dopo, a coppie, per il palco
la polka e poi daccapo chi è capace

i grandi fan la tombola coi bimbi
i bimbi fanno i grandi con la bambola

la bambola e la bombola col grappolo
fan grano e grappa gratis per i gruppi
ma in grembo ho un bimbo grande
come Binda

Befana è la più mesta delle feste
si porta via la porta e tutto il resto.

di Marco Ardemagni
uno dei quattro del gruppo "Bufala Cosmica" la poesia è tratta da "Rime Tempestose" (Sperling & Kupfer, 1992)

Be'... buon natale :)
a.

8 commenti:

Jazz nel pomeriggio ha detto...

Bella!

Buon Natale.

Shapa ha detto...

Auguri!

andrea 403 ha detto...

Auguri a voi!

milo temesvar ha detto...

Auguri! cos'è il picio pacio?

Marco Bertoli ha detto...

Non so perché costui abbia scritto «picio pacio», perché invece è «piccio paccio».

Forse è un'espressione solo milanese, vuol dire grosso modo poltiglia e si riferisce in particolare alla neve che, nel processo di sciogliersi, si mischia al fango della strada e s'insinua, con effetto spiacevolissimo, nelle cuciture delle nostre scarpe da pochi soldi.

Marco Bertoli ha detto...

Ma è morto ’sto blog?

andrea 403 ha detto...

Guarda, per compiacerti ho appena aggiornato.

milo temesvar ha detto...

Grazie della spiega del Pincio pacio

ShareThis