Recent Posts

domenica 26 agosto 2012

uno vive a milano...

Uno vive a milano da quando ha cinque anni e per il fatto che ha tutto lì, a portata di metrò, niente. Non ci va. O ci va poco e raramente. Che, se non viene qualcun altro da fuori, niente. Bisogna andare a ripescare i ricordi di quando ti ci hanno portato che eri alle elementari o, se ti va bene, alle medie.
Ecco, io – con tutto che vivo qui da più di quarant'anni – si può dire che milano l'avevo vista da bambino.

Durante la settimana di ferragosto ho avuto il raro bene di avere un'amica ospite. Veniva da lontano, era stata a milano un paio di volte e solo per lavoro, anche lei – come me – apprezza il turismo cittadino. E quindi era deciso: avremmo fatto una settimana di vacanza turistica a milano, di quelle con almeno una cosa da vedere la mattina e una al pomeriggio e poi, magari, anche qualcosa da fare alla sera. E così, grazie a lei, ho potuto godere di una cosa che, a milano, io non ho mai avuto: i giorni contati.

Ché non è una vacanza se non hai i giorni contati, se non hai i giorni contati è un soggiorno, è un erasmus, è viverci.

[fonte]
Prossimamente ci sarà qualche post queste mie vacanze milanesi.

4 commenti:

Er Manesse ha detto...

non è una vacanza se non hai i giorni contati,

Allora tutta la vita è una vacanza

Anonimo ha detto...

"è un erasmus, è un viverci"
la prima per ora per me.

viola.

andrea 403 ha detto...

@Er Manesse ma ci sono giorni contati di vacanza e giorni contati per via delle consegne di lavoro, io di solito ho i giorni contati colle seconde, è diverso.

@viola e infatti a te pensavo scrivendolo :)

Anonimo ha detto...

fui musa!

"er manesse", ci ho messo 20 minuti per arrivarci.

viola

ShareThis