Recent Posts

giovedì 9 agosto 2012

libri, più o meno...

il libro che non può aspettare


Iniziativa promozionale di un'editore argentino: un libro a tempo.
Una volta lacerato il cellophane ci sono solo più due mesi per leggerlo. Poi il contatto con la luce e l'aria, progressivamente, lo cancellano, ché è stampato con un inchiostro fatto apposta.
Insomma, un'urgenza di lettura indotta. O, più semplicemente, una trovata per far parlare di sé.

[via valentina tanni]


---
phone booth libraries


Aggiungere scaffali per libri alle postazioni dei telefoni pubblici, a nuova york: un'idea di John Locke per la diffusione di mini-blioteche spontanee grazie al bookcrossing.

[gracefulspoon via woostercollective]


---
fresco di stampa


Lo so che a non sentire gli odori (o quasi) come capita a me ci si perde alcune gioie della vita. Per esempio quella di annusare un libro appena stampato.
Per voi fortunati bibliomani possessori di olfatto, c'è chi ha pensato un apposito profumo. "Paper Passion" sa di copie appena uscite dalla tipografia e costa 85 euro alla boccetta.

[steid via inkiostro]

4 commenti:

Comma'hante Ce Ghevara ha detto...

A Milano, dove siamo sempre all'avanguardia, stanno a poco a poco espiantando le poche cabine telefoniche in cui e cornette non sono strappate o gli apparecchi cosparsi di sterco e poi bruciati. Così si eviterà il fastidio e la spesa di doverle anche corredare di libri (che di certo nessuno ruberà; ma potrebbero sempre bruciarli o spalmarli di sterco).

Il profumo dei libri… anche qui mala tempora currunt. Prendi l'Einaudi: a parte il decadimento delle scelte editoriali, da anni ormai la loro stampa odora, quando va bene, di frittata fredda, altrimenti i libri paiono essere stati mantecati nello sterco.

Anonimo ha detto...

Alcuni scompaiono altri appaiono.

http://www.behance.net/gallery/The-Solar-Annual-Report-powered-by-the-sun/2986075

andrea 403 ha detto...

@Comma'hante detto così mi fa rivalutare la mia anosmia, visto che anch'io sono di milano e che l'odore di sterco non è tra i miei preferiti. Grazie por "tu querida presencia" su questo pagine, comma'hante.

@anonima-Shapa che bello! mi piace molto di più il libro che appare di quello che scompare! Grazie!

milo temesvar ha detto...

Già, e a pensarci bene è molto razionale: tanto al buio non lo leggerebbe nessuno

ShareThis