Recent Posts

sabato 10 marzo 2012

niente riassunti oggi


QUI lui che disegna dal vivo ad Anguleme 2009.
QUI una carrellata di suoi autoritratti.

Il titolo del mio post viene dalla puntata del Garage Ermetico da cui ho preso l'immagine (facci clic) l'idea che in una puntata ci fosse una sorta di sciopero del riassunto, mi è sempre sembrata emblematica dell'anticonvenzionalità di quella storia così sgangherata e così bella.

E moebius è stato molto molto altro. 

---
Il feedreader di Spari non fa che piangere, pure il mio. Tra gli altri:

QUI uno stralcio dalla prefazione di Moebius del Garage Ermetico
QUI una carrellata di foto che lo ritraggono
QUI "Gli occhi del gatto"

7 commenti:

Marco Bertoli ha detto...

Forse è stato il disegnatore di fumetti più imitato del dopoguerra, che ne dici? Anche se in quasi tutti gli imitatori manca il suo senso dell'umorismo (mi pare).

MatteoStefanelli ha detto...

splendida scelta.
Difficile descrivere il portato del suo lavoro, se non con questo genere di dettagli 'laterali'.
ciao

andrea 403 ha detto...

@marco di sicuro lo è stato tra gli europei (i primi due che mi vengono in mente dei "figli" suoi tra gli italiani sono milo manara e marco nizzoli, ma la lista potrebbe continuare).

@matteo grazie, moebius era talmente tanto che giusto con un particolare piccolo piccolo potevo ricordarlo... mi mancherà.

Marco Bertoli ha detto...

Molto anche Andrea Pazienza, no?

andrea 403 ha detto...

Pazienza sicuramente sì, ma lui di senso dell'umorismo un po' ne aveva :)

prospettive musicali ha detto...

Trovo moebiusiano il Pazienza delle "Straordinarie avventure di Pentothal" ma non molto quello successivo e soprattutto non quello di Zanardi, dove sopravvive (benché molto incattivito) forse qualcosa di moebiusiano nel tratto ma non certo nell'ironia e nell'autoironia, degenerate entrambe in cinismo e crudeltà da eroinomane.
Anche Manara è stata moebiusiano solamente nello Scimmiotto (peraltro molto derivativo), mentre in seguito ha tentato con successo (soprattutto economico) di fondere il tratto raffinato da imitatore di Moebius con il sesso da edicola della sua precedente esperienza nella pornografia dozzinale.
Ciao
a

prospettive musicali ha detto...

Dimenticavo: un incontro tra Moebius e alcuni jazzisti, nove anni fa se il mio pessimo francese non m'inganna.
http://nato-glob.blogspot.com/2012/03/avec-le-temps-moebius.html

ShareThis