Recent Posts

sabato 31 dicembre 2011

auguri

domenica 25 dicembre 2011

in the meadow
we can build a snowman...

Per questo giorno di natale, un solo post. Dedicato a tutti quelli che, un po', si sentono orfani di calvin e hobbes. Ma pure a tutti gli altri, dai.


via l'ignoranza è sudditanza

Il primo gennaio 2007 usai calvin per gli auguri di buon anno. Quest'anno anticipo e lo uso per natale. La precessione di bill watterson.

sabato 24 dicembre 2011

silent night...

i cantori di natale di john cage


Tratto dal numero in corso del new yorker.

all'improvviso...

«All'improvviso ho questa atroce voglia di allegria»


via drawn

scusate il mio natale...

Jan Terri, macchiatasi di altri crimini videomusicali già nei primi anni novanta, tornerà l'anno prossimo con un nuovo album anticipato da questo singolo.

Alla faccia dello spirito natalizio!

porcupine (christmas) three

Nel senso che è un istrice natalizio che mangia un biscotto natalizio fatto a albero di natale (però non sa dire "buon natale").

venerdì 23 dicembre 2011

il biglietto di auguri

 
1968: animazione di terry gilliam per il programma per bambini "Do Not Adjust Your Set", neanche un anno dopo andava in onda la prima puntata del Monty Python's Flying Circus.

mercoledì 21 dicembre 2011

auguri?...


Via mail due giorni fa:
io – Mi sono dimenticato di chiedere a giulia se ha voglia/tempo di disegnarmi un albero di natale come l'anno scorso.

Ale – Ma un altro albero? Non vuoi un angioletto? Questo Natale è il suo soggetto preferito... oppure un babbo natale, no?

io –  Posso accettare un albero con angioletto, ma l'albero è indispensabile, perché sostituisce l'albero di natale qui a casa mia... lo attacco alla libreria e ci metto davanti i regali.

Ale – Oppure un angioletto con albero, no?

Ale – Oppure un angioletto impalato all’albero :-D

io – A me va bene anche babbo natale che piscia contro un albero o perfino un angioletto molestato da babbo natale dietro a un albero...  basta ci sia l'albero!
Tanta blasfemia è stata punita e ci sono andati di mezzo gli innocenti. A giulietta gli è presa un'influenza intestinale e quindi niente disegno e niente albero.

Me lo sono disegnato da me.

Su un post-it di quelli piccoli.

Così si nota meno che a disegnare sono un cane, tanto l'importante è avere un simulacro davanti a cui mettere i regali.

E il disegno è quello qua sopra, con cui vi auguro buone feste!

lunedì 19 dicembre 2011

i segreti fanno 100

Con questo post, oltre cinque anni fa, segnalavo l'esistenza di postsecret. Da allora è capitato che ripubblicassi qui i "segreti" che, maggiormente, suscitavano il mio gradimento. In certi periodi è una rubrica settimanale di quattrozerotré, più spesso appare un po' quando capita.

Passin passetto, sono arrivato al centesimo di questi miei post. E, come succede in questo periodo, il postsecret che ho scelto per questa settimana non viene da quelli "classici", fatti con carta, colla, pennarelli, ma da quelli che frank (il signor postsecret) sceglie tra i tanti postati con la app per iPhone/iPad.

Mi diverto a torturare i miei amici
rendendo i loro regali impossibili da spacchettare.
A proposito di regali, questa settimana postsecret ce ne fa uno, nella forma di una mail mandata da un lettore che segnala il sito ifoundyourcamera.net (ho trovato la tua fotocamera punto net). Dove la gente che trova foto personali di sconosciuti, rullini o intere macchine fotografiche ha la possibilità di pubblicare quelle foto, nella speranza di trovare i loro legittimi proprietari, al fine di fargliele riavere.

Tra le foto / storie pubblicate ieri c'è questa: «Ho trovato una Panasonic Lumix il 26 novembre su un taxi vicino alla National Gallery, a Londra. Il tassista mi ha detto che gli ultimi a essere saliti sull'auto erano una coppia d'italiani e mi piacerebbe potergli restituire foto e  fotocamera. Le foto dentro sono poche e l'unico posto che ho riconosciuto è Londra».


Se davvero trattasi di due italiani, magari qualcuno che passa di qui potrebbe perfino riconoscerli.

«PostSecret è un progetto artistico comunitario in divenire in cui le persone spediscono i propri segreti su un lato di una cartolina fatta a mano».

segreti della settimana (100)

domenica 18 dicembre 2011

intanto, a milano...

Che poi uno pensa che io non scrivo qui solo perché sto litigando con questo schizzinoso di blogspot che un'xml su tre lo sputa e io quindi non riesco a trasferire lo storico del blog.

In realtà oggi (che è domenica) devo riscrivere il finale di una storia (del maledetto criminale) in cui eva rischia di passare il resto dei suoi giorni in prigione (ho più di trenta tavole di sceneggiatura per tirarla fuori dai guai). Poi (sempre oggi, che è domenica) devo scrivere ad almeno un "lettore" che ha mandato l'idea per un soggetto, da tempo immemorabile, e gli devo dire che si capisce si è impegnato, ma si capisce anche che non è un lettore di diabolik, perché la storia che propone infrange le regole (non scritte) della serie, sia nella forma sia nei contenuti.

Domani, invece, c'è da sistemare una storia in cui una donna scaltra riesce a menare per il naso il re del terrore, e lo fa quasi per un albo intero (la mattinata se ne andrà in una riunione, sull'argomento, con chi quella storia dovrà sceneggiare).

Quindi, appena si può e comunque entro le feste, devo finire di scrivere una storia in cui una serie di coincidenze e fraintendimenti porta l'ispettore ginko a un passo dal catturare eva kant (sempre lei, è un periodo che la gira un po' di sfiga) e quindi impostare un altro soggetto in cui diabolik avrà a che fare con un sanguinario giustiziere.

Appena passate le feste ho da chiudere il soggetto di una storia in cui diabolik e un'esponente dei servizi segreti di clerville stringono una temporanea alleanza (però non tutti giocheranno pulito, anzi).

Nel frattempo ci sarà da sistemare una storia (non mia) in cui sembra proprio che diabolik abbia preso male le misure alla vittima del colpo che ha appena messo a segno... e, al contempo, ci saranno da fare parecchie altre cose che diventa lungo e noioso elencare.

E poi avrei persino da scrivere una cosina o due che non hanno a che fare col maledetto criminale (blog a parte, intendo).

sabato 17 dicembre 2011

prove tecniche di template

Forse ho trovato un abitino per quattrozerotré abbastanza elegante da non farmi rimpiangere il template fai-da-te che avevo arrangiato su splinder. Si chiama Extreme Georgia e io mi sono limitato a cambiare i colori dei link e dei titoli (l'arancione io non lo porto, che mi sbatte un po', preferisco il blu).

La prossima novità (ma chissà quando) dovrebbe essere il trasloco degli archivi. Per il momento, però, mi pare che la vera novità sia che tutta la roba flash (divshare, youtube, vimeo...) qui non sia più visibile. Magari è una sorta di maldestro benvenuto di blogspot per non farmi sentire troppo la mancanza di splinder e dei suoi disservizi.

Speriamo passi.

lunedì 12 dicembre 2011

il passato, alle spalle

Nuovo giro di postsecret e anche questa volta pesco da quelli pubblicati originariamente attraverso la app.

mai stato capace di lasciarmi il passato alle spalle

"PostSecret è un progetto artistico comunitario in divenire in cui le persone spediscono i propri segreti su un lato di una cartolina fatta a mano".

La prima volta ne ho parlato qui.

segreti della settimana (99)

sabato 10 dicembre 2011

i problemi dell'emigrazione...

Io qui non mi ci trovo ancora, il mio senso grafico prova una qual certa repulsione per come si presenta attualmente il nuovo quattrozerotré epperò non ho il tempo di mettermi a studiare modifiche tipografiche e di template.

Non ho tempo perché ho poco tempo per il blog e non ho tempo perché, quel poco tempo per il blog che ho, lo passo a capire come migrare questi nostri figlioletti difficili, fatti di parole e di errori di trascodifica.
E le notizie non son buone.

Il plugin di altervista che legge il disastrato file xml prodotto da splinder non funziona con molti blog. Tra questi sfortunati ci sono quattrozerotré e offtopic (e ci sono pure un paio di altri, non miei, che mi sono preso a cuore), senza contare poi che su blog un po' impegiantivi (e tra quelli di cui mi preoccupo ce n'è uno) splinder dà errore quando si prova a esportare il file xml e quindi – a meno di sorprese da parte dello staff "tecnico" di dada – per questi blog che il plugin xml -> altervista funzioni o meno, è indifferente.

L'importazione su Logga.me potrebbe essere un'alternativa. Ma ora funziona assai peggio rispetto a qualche settimana fa (colpa di splinder? probabile, con tutto che i server sono sicuramente molto più leggeri adesso) e Logga.me si perde per stada molti più post di prima. I miei blog li ho esportati allora, ma quel paio di blog non miei di cui mi interesso, temo ne patiranno.

L'importazione in locale usando il plugin di aioros (sempre sia lodato) pare mi sia preclusa per incompatibilità riscontrate tra quel pulugin e i due server apache che ho provato a installare su macintosh (ché io ci ho pure il problema che, se devo passare in locale, devo mettere in conto che le soluzioni per mac sono molto meno testate di quelle per windows).

Inoltre, nel corso della triangolazione splinder -> wordpress -> blogspot, nell'ultimo passaggio è certo che si perdono cose (colpa di blogspot, perché da wp escono giuste).
Di certo io ho perso post (pochi) e titoli di post (parecchi) per tacere dell'immpaginazione che va alle cozze per immensi spazi bianchi, inseriti a rampazzo... commenti ed etichette non ho neanche voluto verificarli, mi farei solo del male.

fonte

mercoledì 7 dicembre 2011

segreti pure di qua

Cerco di dare una ripassata di normalità a questo posto che – almeno per me – non è normale per nulla. Tornano i postsecret, ma anche i postsecret devono fare i conti col nuovo che avanza. Infatti in calce ai segreti arrivati a Frank per posta da un paio di settimane c'è una selezione di postsecret telematici postati attraverso l'app per iPhone (e iPad).
Be'... sarà una questione di maggior abbondanza di materiale tra cui scegliere (i post ricevuti sono un'infinità più delle cartoline postali) sarà perché Frank (che poi è il curatore e l'inventore di postsecret, per chi non lo sapesse) si sta dedicando con più entusiasmo alla nuova nata. Ma io, spesso, trovo più interessanti i segreti postati in fondo alla pagina di quelli postati in cima. E questa volta ne posto tre presi da lì.

Ogni volta che passo in auto davanti a uno strip club io urlo PAPÀ!
Nella speranza che il tipo che che sta entrando si senta uno schifo e scappi via :)

Il telefono mi è caduto in faccia tre secondi dopo che scattato questa foto.
Indosso una maglietta degli AC/DC sotto il mio vestito da predicatore.

AC/DC – Shoot To Thrill (1980, Back In Black)

"PostSecret è un progetto artistico comunitario in divenire in cui le persone spediscono i propri segreti su un lato di una cartolina fatta a mano".

La prima volta ne ho parlato qui.
segreti della settimana (98)

giovedì 1 dicembre 2011

buona fine e buon principio

Da oggi non posto più su splinder.
Tra due mesi tondi splinder non sarà più.

L'archivio di 403 è ancora , ma per poco, aspetto di capire in che modo è meglio spostare qui i vecchi post, che tutti i metodi provati fin qui si sono persi dei pezzi per strada.
Di Splinder di certo non mi mancherà l'abbandono tecnico a cui ormai ci eravamo abituati, quasi tutto il resto però mi mancherà, ché io ai posti mi affeziono e cinque anni è tanta roba.

A Splinder va dato il merito, tra l'altro, di aver messo a disposizione degli utenti efficaci strumenti che invogliavano a scoprire altri blog della piattaforma. È anche grazie a questi strumenti che molti di noi blogger di splinder avvertivano un senso di comunità. Un'appartenenza che, altrove, non mi pare ci sia.
Certo una comunità senza selezione alla porta, un club che accettava proprio tutti, ma anche per questo un posto vario, divertente e, a volte, molto interessante. Andando a spasso tra i blog appena aggiornati o tra gli utenti in quel momento online, poteva capitarti di ogni, tutti i gusti più uno. E in mezzo ci potevi trovare anche delle pepite d'oro: da Spari d'inchiostro a Friday Prejudice, da Inkiostro a Viadellaviola.

Poi, su splinder, è capitato anche di trovare persone e non solo blog, persone con cui si è pure diventati amici: per prime verypervinca e bianca c poi ehvvivi, e shapa... (ehm, noto che sono tutte femmine, evidentemente lego più con le "donnette" che coi "ragazzini", cit.).

PRIMA DELLA FINE – In questi ultimi giorni gli utenti online sono saliti fino a 9.000 per poi ripiombare – da un momento all'altro – sotto i trecento, mah... Comunque  prima dell'annuncio del disastro, non era raro incontrarne solo 55. A ben vedere già quello era il disastro.

Insomma, può essere che – prima o poi – da quella piattaforma me ne sarei comunque andato, vessato dalle frequenti defaillance del servizio, ma chissà quando sarebbe successo, ché io sono pigro e poi, l'ho detto, m'affeziono.

Il trasloco lo ha deciso Dada per me e così, un mese prima dell'anno nuovo, si comincia una vita nuova. Da oggi mi trasferisco qui. Un posto che mi pare comodo e che non sento mio. Sicuramente pubblicare qui non sarà peggio che pubblicare là, ma di certo mi mancherà il dare un'occhiata agli ultimi Blog aggiornati e, soprattutto, agli Utenti online. Che ci sono avatar di cui, negli anni, non ho letto una sola riga ma che ormai per me erano di famiglia, più di un vicino di casa.
 
Ah, c'è stato anche un breve periodo in cui, quando negli Utenti online trovavo due avatar – uno accanto all'altro – che si somigliavano, gli facevo un'istantanea.

Tre incontri fortunati.

ShareThis