Recent Posts

domenica 5 dicembre 2010

brzzzzzzzzzzz

Son qui che raccolgo le idee per un post che, prima o poi, farò. Incidentalmente penso di nominare (e magari mostrare) certi disegni di Roland Topor che ho visto in una bella mostra qui a milano nel 1986. Per farlo devo anche scoprire come si chiama il figlio dell'artista francese e magari trovare una riproduzione di quei disegni (in vero sua opera minore e poco nota). Comincio una (breve) serie di inutili ricerche... Non so il francese, mi stufo presto.
Ma mi dispiace mollare, il post che intendo fare – per due terzi – ripubblicherà cose che ho già pubblicato su OT e mettere un paio di quei disegni di Topor lo renderebbe, ai miei occhi, un filo più inedito.

Me ne sto lì uffoso, quando ho un illuminazione: "sono un cretino".

Perché io nel 1986 non solo vidi quella bella mostra qui a milano, ma mi comperai pure il bel catalogo della suddetta, dove ci sono tutte le informazioni e riproduzioni del caso. E non è che quel catalogo sia in uno scatolone chissà dove. È sempre stato lì, in bella mostra in una delle mie librerie. E non è neanche che io mi fossi dimenticato di averlo, no. È che nella mia testa, evidentemente, blog è uguale rete, e quindi le info per 'sto post le cerco in rete, ovvio. Insomma, scarsa elasticità mentale o, se si preferisce, rincoglionimento.



Comunque, il figlio di Topor si chiama Nicolas.

(e visto che mo' ho tutto, magari presto faccio anche il post)

4 commenti:

anonimo ha detto...

Ecco dove avevo visto Topor!...nel film Ratataplan.

Giac_72

alsoit ha detto...

monologo interiore o speaker di una radio notturna che teme di esser solo nell'etere :)

403 ha detto...

Giac, io lo ricordo soprattutto a Lupo solitario su Italia uno, ma mi sa che tu sei troppo giovane per questo...

alsoit, né l'uno né l'altro, temo, ma semplice rincoglionimento, ahimé...

anonimo ha detto...

Hai ragione, di Lupo Solitario ricordo solo i librogames eheh

Giac_72

ShareThis