Recent Posts

mercoledì 17 novembre 2010

non ci siamo già visti da qualche parte?

Stasera passo da Ipofrigio prima di cena e mi mostra, sul tubo, uno sketch del Flying Circus dei Monty Python che non avevo mai visto, quello sul deja-vu:

19.

(sì, lo so, è molto in inglese, ma una volta che si sa che il conduttore sta parlando del cuoriso fenomeno mentale del deja-vu lo si capisce bene anche senza capire una cippa di quello che dice)

E questo filmato, che non avevo mai visto prima, mi fa venire in mente un'altra gag televisiva e mi ricorda un'altra serie tv inglese (non comica) di poco precedente al Flying Circus. Come dire: lo vedo e mi lascia un senso di doppio deja-vu.
La gag è qui, in fondo in fondo:

20.

(Purtroppo il filmato senza Sturby non l'ho trovato la gag di Vulvia è proprio alla fine fine, dal minuto 2:38 in poi, ma prima fa i subbaqqui, vale la pena di vederseli i subbaqqui)

La serie televisiva da cui la parte finale del filmato dei Python trae, a mio avviso, soverchia ispirazione è The Prisoners (Il Prigioniero, 1967).
Da ragazzino la vidi sul secondo canale e mi fece parecchia impresione e a più di quarant'anni dalla sua creazione non mi pare abbia perso neanche un po' di smalto (e da qualche parte devo avere quasi tutti i dvd, magari li tiro fuori).

21.

(non potendo mettere qui tutta la serie mi limito al trailer)

Sulla scorta di questa deriva mnemonico televisiva mi sono appena rivisto un po' di spezzoni del Prigioniero, tra cui la sigla, quella in cui la voce del Numero Due chiede al prigioniero informazioni, chiamandolo Numero Sei, e lui risponde che non è un numero, bensì un uomo libero. Ciò non poteva non farmi venire in mente "The Prisoner", l'omonima canzone degli Iron Maiden tratta dall'album del 1982 "The Number Of The Beast".
Gli Irons li vidi dal vivo poco dopo l'uscita di questo disco, l'unica mia volta a un loro concerto (ricordo positivo della giornata: potei assistere alle prove, una figata – ricordo negativo: a fine concerto mi feci fregare il giubbotto di pelle nuovo, un fighissimo giubbotto blu scurissimo per nulla tamarro)

22.

(Iron Maiden – Live at Hammersmith, 1982)


canale 403 (5)

2 commenti:

anonimo ha detto...

Dai Monty Python agli Iron Maiden passando da The Prisoners... che idea pisquana.

E' probabile che il nuovo proprietario del tuo giubbotto abbia scritto, nel suo blog, un post in cui fa un interessante parallelo tra i Monty Python, gli Iron Maiden passando da The Prisoners. Finendo con un aneddoto che farà più o meno così:

"ricordo positivo: a fine concerto fregai un giubbotto di pelle nuovo, un fighissimo giubbotto blu scurissimo per nulla tamarro."

Giac_72

403 ha detto...

Mmm... per amor di ribaltamento, mi sa che quel post lì comincia con l'aneddoto che dici tu e poi va dagli Irons ai Pythons passando per the Prisoner.

ShareThis