Recent Posts

lunedì 1 novembre 2010

non agitatevi senza motivo

Visto che domani ricorrono i morti e questo blog ama celebrare l'occasione (lo fece anche quando era nato da poco: qui, qui, qui e qui) a voi una tripla buonanotte in tema.

Decibel – Sepolto vivo (da "Vivo da re", 1980)


Musica per bambini – Morto vivo (da "DioControDiavolo", 2008)



Squallor – Tutto il morto minuto per minuto (da "Tromba", 1980)


Secondo album dei Decibel, quello di "Contessa", quello che fece il botto e fece conoscere enrico ruggeri al grande pubblico (grazie, anche, alla partecipazione a Sanremo). "Sepolto vivo" è ancora sospeso tra il punk, che avevano ormai alle spalle, e la new wave.

Musica per bambini, negli ultimi dieci anni, è stata la mia più bella scoperta riguardo alla musica italiana, qui ne riparlerò senz'altro e vi farò ascoltare altre cose. Questo brano è tratto dall'ultimo disco (il quarto, dopo "Del superuovo", "Nacondino con l'assassino" e "M_sica") e vede la partecipazione di alessio bertallot, è sua la voce del cittadino indignato che scrive al direttore del giornale per lamentarsi della situazione del protagonista della canzone, il morto vivo che dà il titolo al pezzo, che per il suo solo esistere è un affronto all'ordine precostituito delle cose.

Gli Squallor sono degli adorabili cialtroni, sempre stati. I loro pezzi sono spesso troppo lunghi, il giochino dopo un po' mi annoia e questo (dal titolo esilarante, però) non fa eccezione. Anche se, devo dire, la radiocronaca dal cimitero al Verano mi fa ridere anche trent'anni dopo l'uscita dell'album.

Buonanotte e buon due novembre.

3 commenti:

ehvvivi ha detto...


a me ieri m'han regalato le intermittenze della morte...

anonimo ha detto...

domani ricorrono i morti

speriamo che vinca il nonno!

Ipofrigio

403 ha detto...

Ipo, arrivi tardi, aprivo così il primo dei miei post del 2006 che ho linkato in apertura di questo...

Vivi, oggi dovevano regalartelo, non ieri!

ShareThis