Recent Posts

sabato 13 novembre 2010

imparare a essere normali

Domenica escono i nuovi postsecret e io non ho ancora scelto quali mi dicono di più tra quelli vecchi. È che quel filmato sulla guerra mi ha proprio deluso.

Ora ho scritto a Frank dicendogli che mi ha proprio deluso e così, rasserenatomi, posso pubblicare i segreti che mi hanno colpito maggiormente questa settimana, prima che spariscano.



Persino quando sono così sola da star male... preferisco restare per conto mio.


mi dispiace di non aver imparato come essere NORMALE abbastanza in fretta per te


La prima volta che ho parlato di PostSecret è stato qui.


segreti della settimana (63)

7 commenti:

anonimo ha detto...

Ora ho scritto a Frank dicendogli che mi ha proprio deluso

Però, insomma, non mi sembra che Frank pretenda di fare un telegiornale, sottoposto all'obbligo di rappresentare tutti i punti di vista… questa volta gli andava di parlare dei soldati, quelli sono i post secret che ha ricevuto, in cui si esprimevano paura e dolore senza intenzione di fare editoriali, che in quella sede sarebbero stati appiccicati e retorici.

Ipofrigio

403 ha detto...

Dissento su più di un punto di vista:

quelli sono i post secret che ha ricevuto

mi sento di escludere che i postsecret che ha ricevuto vadano solo in quella direzione. Io reputo che Frank abbia operato una selezione su base ideologica.

non mi sembra che Frank pretenda di fare un telegiornale

no, però Frank pretende di dare voce a una comunità, ed è quello che in genere fa (e fa abbastanza bene a mio avviso), quando su un certo argomento smette di dare voce alla comunità (perché io sono convinto che quanto espresso dalla "comunità postsecret" sia un pensiero ben più articolato rispetto alla guerra) e orienta il messaggio in una qualche direzione, personalmente mi delude.

E siccome io, nel mio piccolo, sento di far parte della comunità di postsecret (è una delle poche tribù digitali temporanee a cui sento di appartenere) penso sia legittimo manifestargli il mio dissenso.

Ossia penso che sia legittimo che Frank di postsecret faccia ciò che vuole (è un progetto che ha inventato lui) e che sia leggitimo per me, quando fa una cazzata grossa, lamentarmente pubblicamente e privatamente con lui (essendo un progetto comunitario).

D'altronde penso che sull'ultima mia affermazione anche Frank la pensi così, perché nel corso della settimana, sotto la cartolina che parla del padre morto in guerra (che ho ripostato l'altra volta qui su 403) ha pubblicato questo messaggio che ha ricevuto:

-----Email-----
I am disappointed that you would allow such a biased video to be presented on such an importantly honest website: one of the few in our world these days. (I even arranged a PostSecret Event at my undergrad institution). There is not a single reference to the horrible death and emotional ravages of war and that's just misinformation.

(postsecret nel corso della settimana pubblica sempre qualche reazione ricevuta ai segreti pubblicati, è quindi interessante farci un salto verso venerdì o sab.ato prima che la vecchia pagina venga tolta e sostituita dai nuovi segreti).

403 ha detto...

ah...

senza intenzione di fare editoriali

ma no, io non chiedo a Frank di fare editoriali e neanche di prendere tacitamente posizione contro la guerra (se lo avesse fatto non sarei riuscito a dispiacermene, quantomeno non emotivamente, lo ammetto, ma avrei trovato legittime le speculari lamentazioni di chi la guerra l'approva) io chiedo a Frank di continuare a essere voce della comunità e di non usare il materiale che la comunità gli offre per far realizzare filmati dal chiaro orientamento ideologico, dedicati agli eroici ragazzi che fanno il loro dovere in Iraq.

anonimo ha detto...

apprezzo la tua selezione della selezione di PS.
la prima cartolina è spettacolare, ma si può tradurre anche in questo modo?
Persino quando sono così sola da star male... preferirei restare per conto mio.
Nakin

anonimo ha detto...

È vero che seguo poco Post Secret, dunque lo credevo un benvenuto sfogo di sentimenti intimi, spesso anche poco confessabili o corretti. Ora che so che invece è la "voce di una comunità" (peggio, in my book, c'è solo la "voce di una generazione") non mi piace più… e sì che sulla guerra, come sai, sono d'accordo con te. Ma continuo a non capire come si possa trovare quel filmato offensivo: un po' retorico, sì.

Ipofrigio

403 ha detto...

Ipofrigio: "PostSecret is an ongoing community art project where people
mail in their secrets anonymously on one side of a postcard" e comunque io non ho mai detto che il video è "offensivo", solo che non si inserisce nella tradizione, tipica di postsecret, di non prendere posizione rispetto a un tema (perché retorica o non retorica quel video mi pare che una posizione la prenda).

Nakin: benvenuta/o e grazie! Sì, si può tradurre anche come suggerisci tu, e dovrebbe essere il contesto a suggerire la traduzione più adatta. Qui il contesto è molto scarno, ma il tuo condizionale mi suggerisce che la protagonista preferirebbe stare da sola e invece non può, e né l'immagine né la prima parte della frase mi pare spingano verso questa interpretazione, che però è certo legittima (è un po' il bello dei PostSecret, sono spesso proiettivi, ognuno ci vede la storia che preferisce vederci, purtroppo imageshack si è mangiata l'immagine, ma questo PostSecret qui aveva aperto un bel dibattito all'epoca)

403 ha detto...

Aggiornamento: approfittando dell'occasione mi sono messo a cercare in rete quel postsecret del gennaio 2007 e, in fine, l'ho trovato! (non è stato semplice)

ora aggiorno il vecchio post

ShareThis