Recent Posts

venerdì 14 settembre 2007

pseudobiblia

Pseudobiblia: ossia libri che non sono mai esistiti. Ne ho appena concepito uno nuovo:

QUESTA CASA NON È UN ALBERGO
come non farsi fregare, e vincere, giocando a Monopoly


---
Ispirato da questo post a sua volta ispirato da quest'altro post.

---
Altra roba mia pubblicata a suo tempo nel post di Simplest.

Un paio di titoli della nuova collana "Pericoli Costanti" manuali pensati per mettere in guardia l'uomo su certe particolari caratteristiche perniciose del genere femminile:

Donna al veliero, pericolo costiero
Come difendersi dalla nota incapacità femminile nel condurre mezzi di trasporto ormai dilagante anche nei nostri mari.

Donna al voglioso, pericolo costoso
In una società in cui la mercificazione del corpo femminile è sempre più moneta corrente scopri i vantaggi economici della continenza sessuale.

il gioco dei titoli nasceva dall'idea di sfoggiare in luoghi (e mezzi) pubblici sovracopertine per libri normali che li trasformassero in libri inquietanti, disturbanti, inaccettabili. Queste le mie proposte:

Quelle voci nella testa:
Come farle smettere?
gli altri non sono tutti tuoi nemici che complottano alle tue spalle,
i passanti non ce l'hanno con te
e la violenza non sempre è la soluzione giusta


Il cibo degli Dèi
Il cannibalismo, fenomeno culturale comune a molte antiche civiltà:
le origini, la storia, 32 ricette facili e gustose


Chiedete e vi sarà data
attacca anche tu bottone in tram e portati subito a letto perfette sconosciute
(strillo in piccolo nella parte bassa della della copertina: "all'interno un profilattico in omaggio" )

oppure

Colpo sicuro alla femmina
Riconosci con un'occhiata a quale dei 10 titpi di donna appartiene la tua preda e impiega il relativo approccio. I 15 gesti inequivocabili e le 100 frasi infallibili da usare subito.
Appendice A: rudimenti di recitazione, come dire "ma quanto poca ironia! era solo una battuta!" e risultare credibili.
Appendice B: rudimenti di autodifesa, le borsette, dove fanno più male, come evitare danni permanenti.
Appendice C: rudimenti di atletica urbana, come scendere da un tram in corsa, come lasciarsi alle spalle chiunque, correndo in una strada affollata

Come farla impazzire a letto
Dal trascurare l'igiene personale al non smetterla un istante di parlare di lavoro: 25 tic fastidiosissimi. 250 frasi inopportune. 12 richieste grottesche. 36 abitudini inaccettabili e 1000 altri consigli per fare uscire di senno quella malcapitata che ha avuto l'idea di concedervisi.

Come farla impazzire anche fuori dal letto
Tecniche di guerriglia coniugale estrema

7 commenti:

ehvvivi ha detto...

stupiscilo a letto: chiamalo con un altro nome.

pbeneforti ha detto...

rotfl.

anni fa avevo pensato dei falsi titoli per falsi libri; però non ci facevo i ricopertinati: li citavo come se fossero reali.

(il libro di Albani è uno dei miei lari.)

:)

rojking ha detto...

Ma sai che ti pensavo proprio in questi giorni e proprio in relazione a questo argomento?


Sto finalmente avviando un lavoretto divertente in parte ispirato a un nostro scambio epistolare di svariati anni fa. Qui il thread che ho usato come base per la ricerca.




A giorni dovrei poterti mandare il frutto della mia ultima settimana di lavoro. Intanto buon fine settimana.

rojking ha detto...

Ehm, mi pareva di fare una cosa brillante mettendo il link al thread con le parentesi da "tag" e invece ho ottenuto il risultato che il link non si vede. Ci riprovo.


http://groups.google.com/group/it.arti.cinema/browse_frm/thread/83aa20c9402da964/fbbc221ee963c1f6?#fbbc221ee963c1f6

403 ha detto...

ehvvivi wow! tutto un manuale intero per dire, all'acme del piacere, un nome al posto di un altro... non vedo l'ora di leggerlo! :)


paolo però da uno che ha le tue capacità i ricoprtinati me li sarei aspettati... io sono ambisinistro ma tu...


alberto che figata! grazie! ho letto il thread, il resto me lo leggo al ritorno...

Berenice78 ha detto...

eheheh divertenti...molto! soprattutto gli ultimi ed il cibo degli dei.

Buona settimana!

403 ha detto...

Mercì...

ciao Berenice!

ShareThis